O.S.A.R.E. Il coraggio di scegliere ciò che è bene per noi

O.S.A.R.E. Il coraggio di scegliere ciò che è bene per noi

seconda parte

Questo era il vero dramma di Rudy non essere stato amato in modo adeguato e di conseguenza valorizzato.

Ogni madre dovrebbe interpretare i bisogni del figlio e cercare di sviluppare le sue qualità in questo caso ciò non era avvenuto.

I copioni di vita corrispondono a reali reti sinaptiche che condizionano in modo molto marcato i nostri comportamenti.

La plasticità sinaptica a lungo termine può essere mantenuta per ore, mesi e anni.

Questo fenomeno di plasticità strutturale è un elemento fondamentale dello sviluppo del sistema nervoso.

Infatti, la geografia delle connessioni sinaptiche che si produce al termine dello sviluppo embrionale, rappresentante una sorta di hardware temporaneo costruito prevalentemente sotto la direzione dei geni, è destinata a venire rimaneggiata strutturalmente lungo il corso di tutta la vita sotto la guida dell’esperienza e della cultura (fattori epigenetici), anche se le variazioni più sorprendenti avvengono durante l’infanzia.

Durante la vita adulta tale plasticità permane ma è molto difficile cambiarla e tende a mantenere i comportamenti stabili sia in negativo che in positivo.

Come fare allora a stare meglio?

I pensieri sono gli strumenti che formano la plasticità sinaptica e a loro volta ne sono influenzati, i primi pensieri generati dalle prime reazioni emotive nei confronti delle figure genitoriali sono quelli che tendono a rimanere stabili e a influenzare i nostri comportamenti come nel caso di Rudy. (I copioni di vita)

In prima istanza egli accettò la sua condizione e smise di combatterla.

Come secondo step decise di sospendere momentaneamente la sua carriera di latin lover e iniziò ad analizzare i suoi comportamenti, le sue emozioni e comprese quale era il suo stato d’animo prevalente.

Accettò di non essere stato oggetto d’amore da parte della madre e mise in pratica il metodo di Self Awareness denominato  O.S.A.R.E. che aiuta a modificare la plasticità sinaptica permettendoci di apprendere nuovi modelli comportamentali e costruire così nuove memorie che modificano in senso positivo il comportamento dell’individuo.

O.S.A.R.E. significa:

OSSERVA = riconoscere i propri copioni di vita, comprendere le regole dei giochi psicologici che agiamo, focalizzare i sentimenti, identificare i bisogni innati e indotti, scoprire le proprie motivazioni.

SPERIMENTA = usare il discernimento “Essi compresero che la ragione vede solo ciò che lei stessa produce secondo il proprio disegno, e che […] essa deve costringere la natura a rispondere alle sue domande; e non lasciarsi guidare da lei, per dir così, colle redini; perché altrimenti le nostre osservazioni, fatte a caso e senza un disegno prestabilito, non metterebbero capo a una legge necessaria.”

(Kant, Prefazione alla Critica della ragion pura [1787], Laterza, Roma-Bari 2000)

Mettersi alla prova con le proprie attitudini, capacità e sentimenti. “Nostra virtù che di legger s’adona, Non spermentar con l’antico avversaro (Dante). Cioè uscire dai vecchi sentieri per affrontarne dei nuovi.

Conoscere per esperienza diretta nuove situazioni e apprendere nuovi stili di vita.

ANALIZZA = esaminare attentamente i propri stati d’animo

RIFLETTI = ottenere conoscenza di sé, delle proprie funzioni, dei nuovi sentimenti ed emozioni.  Sviluppare la propria attività interna per esaminare e formare nuove idee complesse, scoprire le condizioni che rendono possibili nuovi concetti e comportamenti.

ESEGUI = realizzare, mettere in pratica quanto è stato ideato o pensato. Produrre una nuova realtà interiore per un migliore equilibrio psico dinamico.

Rudy decise di mettere la sofferenza al suo servizio per cambiare, prese il coraggio di affrontare situazioni nuove con un diverso spirito, accettò anche la sconfitta soprattutto se era indirizzata al miglioramento.

Accettò la solitudine scoprendone ricchezza.

Ora Rudy OSA ogni giorno e sperimenta nuovi stati d’animo ed emozioni, un novello Comandante Kirk alla guida delle propria Enterprise interiore felice di entrare nello Spazio profondo.

E ora “velocità di curvatura” per le nuove scoperte.

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *